"L'utilizzo del disco nella destinazione non corrisponde all'origine — CCC ha perso alcuni file?"

This article is for an older version of CCC. You can find the latest version here.
Printer-Friendly Version
Product: 
ccc4

Vi sono diverse spiegazioni per la mancata corrispondenza tra le capacità riportate in Gestione Dischi. Primo, alcuni file o cartelle del sistema sono esclusi dall'operazione di backup perché vengono rigenerati ogni volta che il tuo sistema si avvia o non sono adatti per il backup oppure perché non funzionano correttamente su un altro disco rigido o computer. L'elemento più grande e più consistente escluso è il file /private/var/vm/sleepimage. Il file sleepimage contiene lo stato in diretta della RAM del tuo Mac, quindi avrà le stesse dimensioni della RAM che hai installato. Considerando che la quantità di RAM preinstallata aumenta e che questo file cambia continuamente e viene ricreato all'avvio, CCC esclude questo file da qualsiasi operazione di backup.

CCC non copia la memoria virtuale o il Cestino

CCC esclude pure il contenuto del Cestino, quindi puoi svuotare il Cestino e poi confrontare l'origine e la destinazione. La lista completa di elementi che CCC esclude da qualsiasi operazione di backup è documentata qui: Alcuni file e cartelle sono esclusi automaticamente dall’operazione di backup.

Se il volume di origine è il disco di avvio, l'applicazione Dimensione Cestino e Macchina virtuale ti informerà esattamente sulla quantità di dati che CCC escluderà dal backup. Nella maggior parte dei casi, questo spiega tutte le discrepanze che gli utenti noteranno durante la prima operazione di backup.

La somma di tutti i tuoi file non corrisponderà mai al valore di utilizzo disco riportato da Utility Disco.

Mentre l'esclusione di questi elementi spiega gran parte della discrepanza della capacità del disco che si può vedere in Utility Disco, non spiega comunque tutto. Una discrepanza di 1-3 GB non è rara se l'avvio viene effettuato dall'origine o (successivamente) dalla destinazione. Il problema è che il valore dell'utilizzo del disco riportato da Utility Disco (e da Ottieni informazioni dal Finder) è leggermente fuorviante. Il valore indicato da Utility Disco è lo spazio utilizzato nel volume come riportato dal file system HFS+. Non è in ogni caso la quantità di spazio utilizzata nel disco da tutti i file e cartelle che sono visibili dal sistema operativo e dalle applicazioni. Ci sono altri "dettagli d'implementazione" del file system che utilizzano spazio nel volume, ma non sono visibili dal sistema operativo e non possono, e non devono, essere copiati da alcuna applicazione.

Questo significa una perdita di dati? Assolutamente no! La dimostrazione è al quanto semplice. Basta avviare il sistema dal volume clonato e dare un'occhiata alle informazioni relative alla capacità in Utility Disco. Ecco un esempio che abbiamo eseguito su un computer di prova:

** Avviato dal volume d'origine
Origine: 5,258,776,576 byte
Clone: 5,025,562,624 byte
** Avviato dal volume clonato
Origine: 4,996,599,808 byte
Clone: 5,250,097,152 byte

Disc Utility non è un metodo adeguato per verificare il successo di una clonazione. Non significa che i rapporti sono errati ma solo che non sono sufficienti a fornire le informazioni necessarie.

"Allora, come posso sapere che tutti i miei dati sono stati copiati?"

Il conteggio dei file e delle cartelle in origine e destinazione potrebbe darti un numero significativo da confrontare. Lo strumento Volume Disk Usage può aiutare a raccogliere questo tipo di conteggio. Quando lo strumento ha completato la scansione dei volumi di origine e destinazione, puoi confrontare il rapporto per trovare eventuali discrepanze. Puoi utilizzare questo strumento per conteggiare cartelle individuali oppure per ottenere dettagli più specifici su eventuali discrepanze in determinate cartelle. Nota: questo strumento non è stato testato per l'uso con volumi di rete. Non può danneggiare nulla, ma potresti riscontrare degli errori di permessi con elementi in volumi di rete oppure potrebbe semplicemente riportare valori poco precisi per quei volumi. Consigliamo di usare questo strumento solo per volumi collegati localmente o per immagini disco attivate.

Se trovi una discrepanza che non riesci a spiegarti o che ti sembra sbagliata, informaci e ti aiuteremo a trovare una soluzione.